Alcol e informazioni sulla salute

Siamo orgogliosi produttori di birra impegnati a promuovere il bere responsabile e a ridurre il consumo nocivo di alcol. Siamo del parere che, se consumate con moderazione, la birra e le altre bevande alcoliche del nostro portafoglio possono essere parte di uno stile di vita equilibrato. Riteniamo importante che i consumatori siano ben informati sull’alcol, sui nostri prodotti e su come possono essere gustati responsabilmente. Perciò, diamo il giusto risalto a questo aspetto sulle nostre confezioni, nelle nostre pubblicità e promozioni e attraverso le nostre partnership. Offriamo un’ampia gamma di bevande con varie gradazioni alcoliche (ABV – Alcohol by Volume), compreso un numero crescente di opzioni low e no-alcol.

La scelta di consumare alcol è soggettiva e prima di farla occorre considerare i rischi e i benefici a livello personale. È stato dimostrato che esiste un legame tra il consumo di alcol e determinati problemi di salute. Gli effetti dell’alcol sono diversi da persona a persona, in alcuni soggetti, infatti, anche un consumo moderato può aumentare il rischio di problemi cardiovascolari, diabete e certi tipi di cancro. Per ulteriori domande o dubbi, contattate il medico.

Un consumo eccessivo di alcol può creare pericolose conseguenze a lungo termine, come dipendenza fisica o alcolismo, e dovrebbe sempre essere evitato. Alcune persone non dovrebbero mai bere, come, ad esempio chi non ha l’età legale per farlo, le donne incinte, chi deve mettersi alla guida o usare macchinari o chi non è in grado di controllarsi.

Molti governi pubblicano delle linee guida sul consumo di bevande alcoliche che possono essere adottate come riferimento. Anche le autorità sanitarie rappresentano un’importante fonte di informazioni. Per saperne di più su alcol e salute, consultare i siti:

Commercializzazione responsabile dei nostri prodotti

Il nostro Codice di marketing responsabile guida tutti coloro che, in Heineken, si occupano della commercializzazione e della vendita dei nostri prodotti in modo tale da essere certi di non incentivare un consumo eccessivo o un abuso.

Rispettiamo inoltre i codici nazionali in materia di pubblicità di bevande alcoliche e di birra. Posizioniamo le nostre comunicazioni commerciali solo in spazi in cui almeno il 70 % del pubblico ha più di 18 anni o un’età maggiore per quei paesi in cui l’età legale per l’acquisto di alcolici è superiore a 18 anni. Le persone che selezioniamo per le nostre pubblicità hanno sempre almeno 25 anni, e hanno un aspetto e un modo di agire conforme alla loro età. Non proponiamo il consumo di bevande alcoliche quale strumento per raggiungere il successo in ambito sociale o sessuale.

Definiamo comunicazioni commerciali tutte le attività di tipo comunicazionale svolte per la commercializzazione dei nostri marchi (sia dei prodotti alcolici, sia delle loro versioni  analcoliche). La nozione di comunicazione commerciale  comprende dunque tutta la pubblicità, il marchio, la descrizione del prodotto, la confezione e le etichette, la comunicazione digitale e mobile, le sponsorizzazioni, il product placement, le promozioni (on e off-trade), nonché il materiale nei punti vendita.
In quanto leader del settore adottiamo un approccio coerente ed efficace per incoraggiare atteggiamenti responsabili nei confronti dell’alcol e scoraggiarne attivamente l’abuso. Così facendo, svolgiamo per quanto ci è possibile un ruolo attivo per sostenere la riduzione del consumo irresponsabile di alcol.

Quando i dipendenti diventano ambasciatori

Incoraggiamo i nostri dipendenti a farsi ambasciatori del consumo responsabile di bevande alcoliche e ad assumersi personalmente la responsabilità del proprio consumo di alcol.

Le società Heineken di tutto il mondo attuano nei confronti dei dipendenti Cool@Work – un programma di informazione e prevenzione sull’alcol. L’obiettivo è migliorare la sicurezza e la salute dei dipendenti , sensibilizzandoli – nel caso in cui consumino alcolici – ad  un consumo responsabile degli stessi, e  di modo che si impegnino a diventare ambasciatori.

I dipendenti sono divisi in tre gruppi e ad ogni gruppo vengono forniti informazioni e supporto mirati:

  • Verde: la maggioranza che consuma bevande alcoliche con moderazione e responsabilità, oppure non le consuma affatto;
  • Ambra: persone a rischio di sviluppare problemi di alcolismo;
  • Rosso: individui con chiari problemi di salute o prestazionali derivanti dal consumo di alcol

Iniziative mirate di comunicazione e formazione vengono implementate ogni anno dalle nostre società che operano a livello globale utilizzando gli strumenti e i metodi più adeguati alle esigenze dei mercati locali.

Lavorare con l’industria di settore

L’industria può essere un partner prezioso per incoraggiare un consumo responsabile. Grazie all’approccio combinato rivolto ad affrontare i problemi comuni, i produttori di birra, se agiranno insieme,  riusciranno ad essere più efficaci e, in alcuni casi, ad avere un impatto maggiore rispetto alle società che operano da sole.

I gruppi industriali, le amministrazioni, le organizzazioni non governative, i gruppi di consumatori, le forze dell’ordine, i legislatori, i rivenditori, i proprietari di bar e pub e le associazioni locali possono svolgere  tutti un ruolo importante a sostegno del consumo responsabile.

Lavoriamo con i produttori di birra a livello mondiale (Worldwide Brewing Alliance), regionale (ad es. Brewers of Europe) e locale nell’ambito di iniziative congiunte per promuovere un consumo responsabile. Collaboriamo inoltre con l’industria delle bevande alcoliche a livello globale (ad es. International Center for Alcohol Policies) e su molti mercati (ad es. Portman Group nel Regno Unito).

Attività di partnership

Ci adoperiamo per lo sviluppo di collaborazioni con l’obiettivo di incoraggiare comportamenti responsabili nei confronti del consumo di alcol e di affrontare i danni derivati dallo stesso. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto che i produttori di birra possono contribuire in modo efficace a ridurre i danni derivanti dal consumo di alcol.

Al momento abbiamo istituito delle partnership con diverse ONG e  altre organizzazioni per affrontare i diversi aspetti dei danni dovuti al consumo di alcol.